top of page

La Varia di Palmi e l'Associazione Ricchizza a Bruxelles

Cari amici,

grazie al direttore di CALABRIA.LIVE, dr. Santo Strati, che mi ha accreditato, e all’Associazione Ricchizza Pietrapaola Calabresi nel Mondo, che mi onoro di rappresentare, in data 31 Maggio u.s., ho avuto il piacere di vivere un’esperienza bellissima.

Infatti in tale data ho potuto assistere, presso la Sala Spinelli della sede del Parlamento Europeo di Bruxelles, alla conferenza stampa di presentazione della prossima edizione della Varia di Palmi, importante manifestazione religiosa, riconosciuta come patrimonio immateriale Unesco, di cui ero venuto a conoscenza leggendo un articolo, pubblicato sul quotidiano summenzionato.

La lettura mi aveva incuriosito e indotto a fare delle ricerche dalle quali ho appreso che si stratta di una festa popolare in onore di Maria Santissima della Sacra Lettera, padrona e protettrice della Città di Palmi, che col trascorre degli anni ha assunto carattere e dimensioni globali tali da farla diventate un evento che per le sue ricadute di ordine economico, sociale e culturale, va al di là del suo significato strettamente religioso.

L’occasione mi ha consentito di ascoltare gli interventi del sindaco di Palmi Giuseppe Ranuccio, dell’europarlamentare Pina Picierno, del dott. Daniele Laface, del dott. Domenico Romeo, dell’On. Giuseppe Mattiani, dell’On. Isabella Adinolfi e dell’On. Denis Nesci, tutti volti a mettere in evidenza gli aspetti qualificanti dell’evento e la necessità di tramandarlo e valorizzarlo sempre più per farne un volano tramite il quale far conoscere i tesori e le bellezze del territorio.

A conclusione dei vari interventi ho chiesto la parola e mi sono presentato dicendo loro che ero lì come inviato di Calabria.Live e in qualità di presidente di una associazione denominata Ricchizza Pietrapaola Calabresi nel Mondo, quindi ho fatto i complimenti a tutti i relatori per i loro eccellenti interventi e per la loro capacità di fare squadra e di remare tutti nella stessa direzione. Ho manifestato il mio plauso e il mio orgoglio di calabrese per aver assistito ad una forma di collaborazione e unità di intenti finalizzata al raggiungimento di obiettivi importanti per i territori e le loro comunità. Unità di intendi e collaborazione che è più facile vedere fra i calabresi che vivono fuori dalla terra natia e non fra quelli che vivono in Calabria. In questo contesto, ho fatto appello a tutti per far sì che la collaborazione non rimanga

prerogativa del loro meraviglioso gruppo, ma che, con il loro apporto, possa espandersi a macchia d’olio fino a interessare tutte le comunità calabresi.

Inoltre ho chiesto all’organizzazione di farmi la cortesia di invitare, in occasione della prossima conferenza di presentazione dell’evento, il giornalista Corrado Augias per farlo ricredere sulle parole non simpatiche espresse nei confronti della nostra terra, ricordando loro che la nostra terra, come dimostra il poeta Vito Sorrenti, tramite il suo libro intitolato “Personaggi Illustri Calabresi”, può vantare numerosissimi uomini di grande spessore e alte qualità, veri e propri fari dell’umanità, che hanno dato il loro grande contributo per la crescita umana e spirituale.

Alla luce di quanto sopra, l’On. Picierno ha sottolineato che, purtroppo, ancora oggi la Calabria non gode di buona stampa e che i mass media non danno spazio agli aspetti belli e positivi presenti nella nostra terra, ma solo alle cose negative e diffamanti. Infine ho chiesto aInfine ho chiesto all'On. Isabella Adinolfi, che nel suo intervento aveva riferito di essere un'archeologa e di far parte della Commissione Cultura, di mettere a disposizione le Sue competenze e a prendere le necessarie iniziative di al fine di riportare in Italia l'elmo in bronzo da parata del IV sec. a.C. attualmente esposto al esposto al Jean Paul Getty museum di Malibu, in quanto si suppone che lo stesso sia stato trafugato dal sito archeologico denominato Cozzo Cerasello di Pietrapaola, nel corso di uno scavo clandestino, e immesso illecitamente sul mercato internazionale. In questo contesto Le ho dato notizia dell’interrogazione parlamentare e della lettera che la nostra Associazione ha inviato ai rappresentanti politici calabresi. Concludo manifestando la mia gratitudine alla dr.ssa Ilaria Doria che durante tutta la nostra permanenza all'interno del interno del Parlamento ha messo cortesemente a disposizione dei presenti la sua grande professionalità.

Un cordiale saluto.

Bruxelles, 1.6.2023

Il Presidente dell’Associazione “Ricchizza” Pietrapaola

Vincenzo De Vincenti






Commentaires


bottom of page